IL TEMPO DELL'ESTETICA

Il tempo dell’estetica è il tema al centro del quindicesimo Convegno Nazionale della Società Italiana d’Estetica. L’orizzonte della contemporaneità, e dei saperi sempre nuovi che in essa si affacciano, articola modelli disciplinari in cui s’incontrano differenti giochi concettuali, pratiche e segni che sembrano rinnovare l’estetica stessa, spesso ridisegnandone il ruolo nella società e nella cultura del nostro tempo. Un tempo che, a volte frammentato in una pluralità incontenibile, pare avere smarrito il senso di quella quotidianità in cui invece si svolge, in tutta la sua ricchezza, la nostra “vita estetica”. Il Convegno intende dunque esplorare alcuni punti di vista sulle prospettive contemporanee dell’estetica, dimostrandone la centralità progettuale nei complessi percorsi della nostra modernità. Nel quadro di questo dibattito s’inserisce anche la presentazione della edizione italiana del volume Cambio di rotta. Nuove vie dell’estetica, con cui Wolfgang Welsch ha vinto lo scorso anno il Premio Internazionale d'Estetica.
Il Convegno si è tenuto nei giorni 5 e 6 maggio 2017 in Pisa presso il Polo Fibonacci dell’Università di Pisa e presso la Scuola Normale Superiore ed è stato curato da Leonardo Amoroso.

Dopo le operazioni di registrazione, i lavori sono stati aperti il pomeriggio del 5 maggio con i saluti rivolti da Elio Franzini, Presidente della Società Italiana d'Estetica, Alessandra Lischi, Prorettore alla Comunicazione e alla Diffusione della Cultura, Pierluigi Barrotta, Direttore del Dipartimento di Civiltà e Forme del sapere.




































Ha fatto seguito la consegna da parte di Luigi Russo, Presidente Emerito della Società Italiana d'Estetica, dell’edizione italiana del volume volume Cambio di rotta. Nuove vie dell’estetica di Wolfgang Welsch, Premio Internazionale d’Estetica 2016, distribuito in anteprima ai convegnisti. Giovanni Matteucci ne ha fatto una puntuale recensione.
Si è infine tenuta l’Assemblea annuale della Società.

























La giornata è stata conclusa da una cena sociale.








































Il giorno 6 maggio i lavori sono ripresi con la tavola rotonda "Il tempo dell’Estetica", introdotta Elio Franzini, Barbara Carnevali, Felice Cimatti, Enrica Lisciani Petrini, animata da un vivace dibattito, che ha concluso il Convegno, coronato da un buffet.