STILI DELL’ESTETICA

Nel suo undicesimo Convegno Nazionale la Società Italiana d’Estetica ha affrontato i modi con cui si coniuga oggi la sua multiforme definizione. Se infatti lo stile, ricordando Goethe, è un nucleo espressivo che poggia sui fondamenti più profondi della conoscenza, sull’essenza delle cose per quanto possiamo riconoscerla in figure visibili e tangibili, il termine, coniugato al plurale, apre l’estetica al mondo della comunicazione, della moda, dell’immagine. Si illuminano dunque prospettive decisive su nuovi spessori che, nelle aporie della contemporaneità, pongono l’estetica in produttivo confronto con differenti linguaggi e metodi, con sempre rinnovati significati che ne arricchiscono storia e tradizione. Nell’ambito del convegno è stata inoltre presentata l’edizione italiana del volume La promessa della Bellezza, con cui Winfried Menninghaus ha vinto lo scorso anno il Premio Internazionale d'Estetica. Infine il Premio Nuova Estetica, giunto ormai alla sua terza edizione, ha visto protagoniste nuove e giovani voci della nostra disciplina.

Il Convegno si è tenuto nei giorni 18 e 19 aprile 2013 in Rimini presso il Campus Universitario.













Dopo le operazioni di registrazione, i lavori sono stati inaugurati il pomeriggio del 18 aprile con i saluti d’apertura.











È seguita la consegna dell’edizione italiana di La promessa della Bellezza di Winfried Menninghaus, di cui Fabrizio Desideri ha fatto una puntuale recensione.
Si è quindi passati al conferimento del Premio Nuova Estetica 2013, con la consegna della medaglia e del relativo volume ai vincitori Alessandro Alfieri, Serena Feloj, Mariagrazia Granatella, Alessandro Nannini, Mariagrazia Portera, Francesca Saffioti. Elio Franzini ha presentato alcune riflessioni sul volume. Entrambi i volumi sono stati distribuiti ai convegnisti.
Si è infine tenuta l’Assemblea annuale della Società.

























La giornata è stata conclusa da una cena sociale.























Il giorno 19 aprile i lavori sono ripresi con la tavola rotonda "Stili dell’estetica", introdotta da Luigi Russo, Giovanni Matteucci, Peppino Ortoleva, Maurizio Vitta, Paolo Volontè, che ha concluso il Convegno.















Prima della partenza i convegnisti si sono salutati in un buffet.