DIRE ESTETICA

Documentazione fotografica a cura di Enzo Gabriele Leanza

Monastero dei Benedettini
Monastero dei Benedettini
Locandina del Convegno
Locandina del Convegno
Sala dei lavori
Sala dei lavori
Sala dei lavori
Sala dei lavori

Dopo l'esplorazione condotta nel suo primo Convegno Nazionale sui modi con i quali l’estetica viene insegnata in Italia, in questo secondo Convegno intitolato Dire estetica la Società Italiana d'Estetica è passata a indagare come, nei vari campi del sapere, la disciplina viene compresa, articolata e coniugata. Sono stati così messi a fuoco i modelli di estetica praticati da storici dell'arte, comunicatori, architetti, letterati e filosofi per cogliere quale gioco concettuale si sviluppa nel momento in cui l'estetica viene "detta", cioè organizzata linguisticamente all'interno di specifici orizzonti disciplinari. Il Convegno si è tenuto nei giorni 4 e 5 marzo 2004 in Catania presso il Monastero dei Benedettini, sede della Facoltà di Lettere e Filosofia.


Ferdinando Latteri
Ferdinando Latteri

Gesualdo Campo
Gesualdo Campo
Nino Strano
Nino Strano
Luigi Russo
Luigi Russo
Giuseppe Di Giacomo, Aldo Trione, Elio Franzini, Luigi Russo, Tonino Griffero, Fernando Bollino
Giuseppe Di Giacomo, Aldo Trione, Elio Franzini, Luigi Russo, Tonino Griffero, Fernando Bollino
Fernando Bollino
Fernando Bollino
Giuseppe Di Giacomo
Giuseppe Di Giacomo
Elio Franzini
Elio Franzini
Tonino Griffero
Tonino Griffero
Aldo Trione
Aldo Trione

I lavori si sono aperti il pomeriggio del 4 marzo con i saluti rivolti da Ferdinando Latteri, Magnifico Rettore dell'Università di Catania, Nicolò Mineo, Preside della Facoltà di Lettere e filosofia, Gesualdo Campo, Assessore alla Cultura della Provincia Regionale di Catania, e Luigi Russo, presidente della Società Italiana d'Estetica; un indirizzo di saluto è stato successivamente rivolto anche da Nino Strano, Assessore al Turismo del Comune di Catania. È seguita la seduta preliminare, “Dire estetica”, introdotta da Luigi Russo, Ferdinando Bollino, Giuseppe Di Giacomo, Elio Franzini, Tonino Griffero, Aldo Trione.

Leonardo Amoroso, Paolo D'Angelo, Paolo Bagni, Luigi Russo, Maurizio Ferraris
Leonardo Amoroso, Paolo D'Angelo, Paolo Bagni, Luigi Russo, Maurizio Ferraris
Leonardo Amoroso
Leonardo Amoroso
Paolo Bagni
Paolo Bagni
Paolo D'Angelo
Paolo D'Angelo
Maurizio Ferraris
Maurizio Ferraris
Michele Sbacchi, Fulvio Carmagnola, Luigi Russo, Stefano Catucci
Michele Sbacchi, Fulvio Carmagnola, Luigi Russo, Stefano Catucci
Stefano Catucci
Stefano Catucci
Fulvio Carmagnola
Fulvio Carmagnola
Michele Sbacchi
Michele Sbacchi
Roberto Salizzoni, Luigi Russo, Fabrizio Desideri
Roberto Salizzoni, Luigi Russo, Fabrizio Desideri
Fabrizio Desideri
Fabrizio Desideri
Pietro Montani
Pietro Montani
Daniele Goldoni, Franco Fanizza, Luigi Russo, Simonetta Lux
Daniele Goldoni, Franco Fanizza, Luigi Russo, Simonetta Lux
Daniele Goldoni
Daniele Goldoni
Franco Fanizza
Franco Fanizza
Simonetta Lux
Simonetta Lux

Il giorno 5 marzo, in un ritmo di lavoro intenso e produttivo, sono state tenute le quattro sedute centrali del convegno (“I linguaggi dell'estetica”, “Progetto, bellezza e funzione”, “La sfida multimediale”, “Il destino delle arti”), rispettivamente introdotte da Maurizio Ferraris, Leonardo Amoroso, Paolo Bagni, Paolo D'Angelo, Fulvio Carmagnola, Stefano Catucci, Michele Sbacchi, Fabrizio Desideri, Pietro Montani, Roberto Salizzoni, Daniele Goldoni, Franco Fanizza, Simonetta Lux.

Discussione: Carmelo Strano
Discussione: Carmelo Strano
Discussione: Renato Caputo
Discussione: Renato Caputo
Discussione: Brunella Antomarini
Discussione: Brunella Antomarini
Discussione: Pietro Kobau
Discussione: Pietro Kobau
Discussione: Anna Pia Desi
Discussione: Anna Pia Desi
Discussione: Giovanni Matteucci
Discussione: Giovanni Matteucci
Discussione: Mauro Carbone
Discussione: Mauro Carbone
Discussione: Daniele Guastini
Discussione: Daniele Guastini
Discussione: Luigi La Via
Discussione: Luigi La Via
Discussione: Stefano Velotti
Discussione: Stefano Velotti


L’impegno degli introduttori, che hanno messo a fuoco temi di grande incidenza estetologica con ammirevole sintesi, ha dato tempo utile ai convegnisti per animare tutte le sedute con discussioni di grande interesse. In occasione del Convegno si sono altresì tenute riunioni degli Osservatori della SIE.

Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale

A chiusura del Convegno la sera del 5 marzo si è svolta una sontuosa cena sociale a Palazzo Bischeri.

Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale
Cena sociale: brindisi
Cena sociale: brindisi
Cena sociale: brindisi
Cena sociale: brindisi
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Piazza Armerina: visita alla Villa del Casale
Locandina Assemblea
Locandina Assemblea
Assemblea: Luigi Russo e Salvatore Tedesco
Assemblea: Luigi Russo e Salvatore Tedesco
Assemblea: Elio Franzini e Stefano Catucci
Assemblea: Elio Franzini e Stefano Catucci
Assemblea
Assemblea

Il giorno 6 marzo i soci si sono trasferiti a Piazza Armerina, dove hanno visitato la celebre Villa del Casale e tenuto nella Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola l'Assemblea annuale, che ha proceduto ai propri adempimenti statutari ed all'approvazione di un importante Ordine del Giorno.

Ivan Velardita, Mauro Guarino, Luigi Russo
Ivan Velardita, Mauro Guarino, Luigi Russo
Rinfresco
Rinfresco
Rinfresco
Rinfresco

Presso il Palazzo Comunale i soci sono stati ricevuti dal sindaco Ivan Velardita per un saluto di commiato seguito da un rinfresco. Del pieno pieno successo del Convegno va doverosamente dato merito al pool degli organizzatori catanesi (Mauro Guarino, Giuseppe Bonanno, Enzo Leanza, Maria Schilirò), che hanno creato le condizioni per un incontro estremamente proficuo, allietato da un gradevolissimo soggiorno.